Il paradosso della fine dei motori diesel: oggi inquinano meno

By stbettettini

La fine dei motori diesel sembra essere lentamente sempre più vicina. In Germania la Corte amministrativa federale ha considerato legale vietare i diesel nelle città tedesche, riconoscendo così il diritto alla messa al bando ai comuni intenzionati a farlo.

L’offensiva contro i motori diesel è partita anche in Italia dopo che la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha annunciato di voler bandire l’ingresso dei diesel nel centro città entro il 2024.

Del resto già mezza Europa li vuole bandire entro i prossimi 5 anni Londra e Parigi hanno già fissato i tempi per metterli al bando. La capitale francese vorrebbe bloccarle già a partire dal 2020 mentre Londra ‘si accontenterebbe’ di una tassa giornaliera di 20 sterline.

Le principali case automobilistiche vogliono investire su ibrido ed elettrico. Ultima in ordine di tempo anche Fca: il gruppo guidato dall’amministratore delegato Sergio Marchionne cesserà di equipaggiare le proprie vetture con motori a gasolio a partire dal 2022.

Per anni, i governi e le case automobilistiche hanno promosso il diesel per ridurre le emissioni di CO2 rispetto alla benzina. Poi lo scandalo Dieselgate ha cambiato tutto.

Oggi per i costruttori è diventato molto oneroso sviluppare motori diesel in grado di rispettare le severe normative anti-inquinamento, in particolare se le auto hanno prezzi ridotti. I nuovi standard europei sulle emissioni, secondo alcune stime, faranno crescere del 20% il costo dello sviluppo di vetture diesel.

Il partito dei favorevoli al diesel sostengono che bloccarli solo perché inquinano non ha senso: coloro che sono addetti alle regole ambientali dovrebbero spostare la loro attenzione sulle auto a benzina e ad altre fonti di inquinamento dell’aria che sono molto più pericolosi rispetto ai motori diesel.

I veicoli diesel di ultima generazione (Euro 5 e 6), grazie alla presenza di filtri anti particolato molto potenti, producono una soglia di polveri sottili allo scarico identica, se non inferiore, rispetto ai motori a benzina.

Quindi che senso ha prendersela solo coi diesel?

Source:: Virgilio Motori