Hyundai Tucson, il suv coreano si rinnova

By sagomacomedy

Il tempo passa anche per le automobili di successo e Tucson è una di queste, pensata e progettata specificamente per il mercato europeo, viene prodotta nello stabilimento Hyundai di Nosovice in repubblica Ceca. Una delle doti di Tucson è quella di saper mixare sportività e aggressività soprattutto attraverso i generosi passaruote e linee più tranquille come quelle del cofano motore che trasmette maggiore solidità alla vettura.

Il frontale continua a trasmettere il family feeling di Hyundai attraverso l’ampia mascherina cromata denominata “Cascading Grille” chiamata a separare i proiettori che qui sono a FULL-Led. In questo nuovo restyling arrivano anche tre nuovi colori definiti Stellar Blue, Champion Blue e Olivine Grey.

Dal punto di vista della meccanica per la nuova Tucson la scelta si gioca tra due propulsori diesel e un benzina, il più potente dei quali è un diesel di 2 litri di cilindrata e 186 Cv di potenza massima che verrà abbinato al sistema di trazione integrale e a un cambio manuale a sei rapporti. Esiste naturalmente l’opzione automatica a otto rapporti. Proprio per questo motore è prevista un’importante novità per Hyundai, infatti grazie all’impianto con batteria gli ioni di litio da 48 Volt, che lavora a 0.44 kWh, e motorino elettrico, che funge da starter e da alternatore, la Hyundai Tucson 2018 diventa anche ibrida e in questo modo si abbassano i consumi e le emissioni di CO2: fino al 7%, secondo la Casa.

Il secondo diesel disponibile è il conosciuto e apprezzato 1,6 litri naturalmente rivisto in un’ottica di riduzione delle emissioni. Questo propulsore è declinato in due varianti di potenza, 115 e 133 Cv. Questo propulsore è abbinabile solo alla trazione anteriore e al cambio a sei marce. Per la versione di maggiore potenza, tuttavia, è disponibile un trasmissione automatica a sette rapporti e doppia frizione. Il benzina è di 1,6 litri anche qui declinato in due livelli di potenza 132 e 177 Cv. Tutta la linea dei motori Tucson è omologata Euro 6.

L’abitacolo si fa notare per il buon livello dei materiali e per la particolare morbidezza al tatto, con sedili ben studiati e confortevoli che vantano la funzione di ventilazione e di riscaldamento. La consolle centrale ospita il display dedicato all’infotainment (disponibile nelle versioni da 5,7 e 8 pollici) con cui è possibile consultare le informazioni del navigatore satellitare e sfruttare l’immancabile connettività per gli smartphone e gestire con semplicità il sistema audio. L’abitabilità interna è sufficiente a ospitare comodamente 5 passeggeri e anche il bagagliaio si dimostra ampio e ben sfruttabile: con i sedili posteriori in posizione d’uso lo spazio a disposizione è di 513 litri, abbattendo il divano la capacità aumenta fino a quota 1.503 litri.

I prezzi non sono ancora noti.

Source:: Virgilio Motori