Elon Musk porta la Tesla Model 3 in Europa

By contenutidiqualita

Le consegne di Tesla Model 3 hanno finalmente preso il via in Europa, se ne parlava da tempo ma ci sono stati alcuni ritardi.

Elon Musk ha iniziato il suo giro del continente, la prima grande spedizione è arrivata in Belgio, presso il porto di Zeebrugge, e a Tilburg, in Olanda. E proprio lì sono stati sorpresi molti acquirenti, invitati dalla Casa ad andare a ritirare i loro veicoli direttamente sul posto. Tesla ha svolto le pratiche in una maniera fuori dal comune, come è solita fare. Effettivamente di solito ogni Casa automobilistica si prende del tempo dopo aver scaricato le proprie vetture, per prepararle alla consegna. Eppure Elon Musk, una volta arrivato al porto, ha fatto sapere a tutti gli acquirenti che avrebbero potuto ritirare la loro Tesla Model 3 nuova di pacca già in serata.

Purtroppo ci sono stati alcuni problemi, in Olanda dei clienti hanno raccontato di essere stati respinti una volta arrivati allo stabilimento. Effettivamente Tesla ha poi confermato di aver iniziato le consegne di Tesla Model 3 in Europa ma di non essere riuscita ad accontentare tutti smaltendo il numero totale di veicoli previsto. Per questo alcuni acquirenti dovranno aspettare un giorno ancora. Secondo alcune indiscrezioni, pare che la Casa abbia offerto la cena ad alcuni clienti che hanno fatto il loro viaggio verso Tilburg inutilmente, senza poter ritirare la propria auto elettrica.

Entro oggi molti altri clienti europei di Tesla Model 3 saranno accontentati e ci sono altrettante auto che sono attualmente in viaggio verso l’Europa. Le previsioni dicono che la Casa dovrebbe arrivare a consegnare circa 3.000 auto a settimana. Gli ordini europei ad oggi sono 14.000, un numero destinato a crescere. Tesla ha avviato anche i test drive nel nostro continente, questo è un fattore che potrebbe aumentare le richieste.

La tappa principale del viaggio di Elon Musk è la Norvegia, diventata nel tempo il terzo mercato di riferimento per il gruppo di auto elettriche. Lo staff di Tesla nel Paese è già raddoppiato lo scorso anno, anche se ci sono ancora dei ritardi nelle consegne delle auto a causa della grande richiesta, incentivata anche dalle politiche fiscali norvegesi.

Source:: Virgilio Motori