Auto elettriche, Ministro Costa: ”Servono incentivi per le famiglie”

By stbettettini

Alla ripresa di una vita ‘normale’ post quarantena, sarà importante per la case automobilistiche capire come la gente reagirà alla nuova situazione. E’ credibile che molti preferiranno utilizzare per i propri spostamenti l’automobile evitando i mezzi pubblici.

Servirà in ogni caso una intervento forte del Governo per spingere l’acquisto di auto a zero emissioni per non intasare ulteriormente le grandi città e trovarsi a dover arginare anche il dilagare del problema ambientale.

Con importanti incentivi governativi la pandemia potrebbe paradossalmente avere un effetto positivo sulla diffusione delle auto elettriche come acceleratore, velocizzando l’avvento delle vetture più sostenibili. In caso contrario sarebbe un ulteriore freno agli investimenti ingenti che le automobili a batteria comportano.

Il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, auspica un intervento del Governo per favorire la transazione verso le auto ibride o elettriche ma è necessaria anche un’importante investimento sulla rete infrastrutturale delle colonnine elettriche.

Nell’intervista rilasciata al sito QuiFinanza, il Ministro ha dettato le sue linee guida: ”Ritengo che le famiglie debbano essere incentivate a passare a una mobilità più sostenibile che includa anche l’elettrico. Se vengono incoraggiate con finanziamenti economici a lasciare l’auto a diesel o a benzina, se vengono aumentate le colonnine di ricarica in tutti i Comuni, mettiamo i cittadini italiani nelle condizioni di entrare da protagonisti nella green economy. Se c’è una maggiore richiesta di auto ibride o elettriche, le case automobilistiche ne produrranno di più e, di conseguenza, abbasseranno i prezzi, alimentando sempre più un nuovo mercato che, a sua volta, sarà rinnovato e migliorato dai progressi della ricerca tecnologica. Chiaramente tutto questo va concordato con il Mise e deve essere realizzato con coraggio, ma senza che nessuno resti indietro”.

Source:: Virgilio Motori